Calcutta Rescue ha creato una squadra di reazione rapida per aiutare la gente delle baraccopoli a sopravvivere alla seconda ondata di Covid che si sta diffondendo velocemente in tutta Kolkata, che ora è in una chiusura parziale.

Otto membri dello staff di Calcutta Rescue si sono uniti. Con i letti d’ospedale e l’ossigeno molto difficili da trovare in città, la squadra sta fornendo consigli vitali per i pazienti gravemente malati e li aiutano a farli ammettere in un ospedale.  Calcutta Rescue ha anche preparato una Covid Emergency Box. La scatola contiene kit DPI, pulsossimetri, macchina nebulizzatrice, bombole di ossigeno con maschere per ossigeno, macchina per il controllo della pressione sanguigna, inalatore e distanziatore, stetoscopio e medicine steroidee come il desametasone. Equipaggiata con gli articoli necessari, una squadra è pronta a partire per aiutare i pazienti di emergenza di Covid.


Calcutta Rescue ha creato una squadra di reazione rapida per aiutare la gente delle baraccopoli a sopravvivere alla seconda ondata di Covid che si sta diffondendo velocemente in tutta Kolkata, che ora è in una chiusura parziale.

Otto membri dello staff di Calcutta Rescue si sono uniti. Con i letti d’ospedale e l’ossigeno molto difficili da trovare in città, la squadra sta fornendo consigli vitali per i pazienti gravemente malati e li aiutano  a farli ammettere in un ospedale.

Tre membri anziani del consiglio direttivo della ONG, che gestisce l’associazione, si sono ammalati nei giorni scorsi, e uno di loro, purtroppo, è deceduto. L’amministratore delegato, Jaydeep Chakraborty, ha detto che la situazione è estremamente grave: “Tutti ora conoscono un amico o un membro della famiglia che è gravemente malato o è morto”.

Subhajit, il capo del centro educativo Calcutta Rescue Talapark, è anche un membro del team di risposta rapida.

"Manchmal, wenn ich nach Krankenhausbetten für einen Notfallpatienten rufe, höre ich von der anderen Seite ein 'nicht verfügbar'. Ich fühle mich hilflos", sagt Tuli, Vocational Training Manager und Mitglied des Quick Response Teams von CR.
Tuli, membri del Quick Response Team. Foto: CRK.

“Abbiamo un database che è pieno di contatti per i servizi di emergenza. Nel momento in cui riceviamo una richiesta, cominciamo a chiamare i contatti per sapere cosa è disponibile. Il database viene sempre aggiornato man mano che riceviamo nuovi contatti”.

Subhajit, Mitglied des Quick Response Teams.
Subhajit, membri del Quick Response Team. Foto: CRK.

A volte può anche essere frustrante. Durante la seconda ondata, l’India ha visto un’alta domanda ma un’offerta inadeguata di letti d’ospedale e di ossigeno. Così i membri del Quick Response Team hanno sentito risposte negative dai leader più spesso di quanto non volessero.

“A volte quando chiamo per i letti d’ospedale per un paziente d’emergenza, ma sento un ‘non disponibile’ dall’altra parte, mi sento impotente”, ha detto Tuli, responsabile della formazione professionale e membro del Quick Response Team di CR.

Il team di risposta rapida è in attesa 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Hanno già aiutato una famiglia di studenti beneficiari che era positiva al Covid. Alla famiglia è stata fornita una guida di emergenza, medicine e un pulsossimetro. Sono fuori pericolo e stanno migliorando.

Insieme ad essa, Calcutta Rescue ha preparato una Covid Emergency Box per i beneficiari che potrebbero avere bisogno di cure di emergenza. La scatola ha kit DPI completi, nebulizzatori, pulsossimetri, inalatori e distanziatori, macchine per il controllo della pressione sanguigna e farmaci steroidei come il desametasone. Siamo ora in attesa della maschera e della bombola per l’ossigeno.

Una squadra di emergenza è stata formata dal personale di CR e dagli autisti che accompagneranno Sheila, il personale di Calcutta Rescue a casa del paziente.

Guarda il nostro staff Sheila che spiega il Covid Emergency Box.: https://youtu.be/fqwJd7veF-c?list=TLGG9A8RDJFCj7gyMjA2MjAyMQ

Posted in: Senza categoria.
Back to Top